CORSI ADULTI novità

CARAIBICO

Per danze caraibiche s'intende un gruppo di balli nati e facenti parte della cultura caraibica. I principali balli rappresentanti di questo genere di danze sono tre: la salsa, la bachata e il merengue 

Salsa, Merengue e Bachata: come dire una miscela esplosiva di sensualità, ritmo e allegria. Ed è in qualche modo singolare pensare che danze così vive siano nate e "maturate" spesso in luoghi di grande sofferenza. La salsa ha varie scuole (se ne contano due principali: cubana e portoricana) e un po' come tutte le danze non è indenne da influenze (Merengue Dominicano, Cumbia Colombiana, Rumba, Mambo, Cha cha cha). Dicevamo del contrasto tra gioia e sofferenza.

È il caso del Merengue, le cui origini, secondo alcune fonti, affondano le radici nei movimenti obbligati degli schiavi nei campi costretti a trasferire ritmicamente il peso del corpo da un piede all'altro. Stesso "clima" anche per la Bachata, danza che permetteva di "imprimere" una svolta nell'umore della gente della Repubblica domenicana. Una danza che è riuscita a resistere e a superare l'ostracismo delle autorità che la ritenevano "volgare" a causa del continuo contatto fisico tra uomo e donna.


PILATES

Il pilates è un tipo di ginnastica di tipo rieducativo, preventivo ed ipoteticamente terapeutico (riabilitativo), focalizzato sul controllo della postura - tramite la "regolazione del baricentro" - a sua volta necessario a guadagnare maggiore armonia e fluidità nei movimenti. Dovrebbero trarre vantaggio dall'esecuzione regolare di pilates soprattutto la colonna vertebrale e il controllo dell'equilibrio.

A differenza di molti tipi di ginnastica, il metodo pilates segue rigorosamente princìpi fondati su una precisa base filosofica e teorica. Non si tratta quindi di un semplice insieme di esercizi, ma di un vero metodo che, negli ultimi sessanta anni di pratica e di osservazione, si è sviluppato e perfezionato continuamente. Bisogna comunque riferire che, soprattutto in ambito medico-terapeutico, il pilates viene tendenzialmente sopravvalutato; diverso è nel campo del wellness e del ricondizionamento dei soggetti sani e sedentari.


GINNASTICA ATTIVA

Attività adatta a chi fa lavori sedentari e ricerca un beneficio fisico volto al futuro.
La prevenzione della sindrome da immobilizzazione si attua attraverso movimenti svolti in modo attivo senza la partecipazione di un esterno.
I movimenti che il soggetto deve compiere sono detti isotonici in quanto l'articolazione deve poter realizzare a pieno la propria escursione senza incontrare resistenza e sono il contrario degli esercizi isometrici che non lasciano spazio all'escursione articolare a cui si oppone, invece, una resistenza.
Lo scopo è di mantenere la forza e il tono del muscolo e prevenire le contratture. Durante lo svolgimento il soggetto non deve avvertire dolore e devono prevedere:
flessione ossia riduzione dell'angolo in un'articolazione (piegamenti)
estensione ossia aumento dell'angolo in un'articolazione (allungamenti)
adduzione ossia avvicinamento di un segmento osseo al corpo
abduzione ossia allontanamento di un segmento osseo dal corpo
rotazione ossia movimento rotatorio di un'articolazione intorno all'asse centrale del corpo.